Dar Jaguar Marrakech

Abbiamo scelto questo riad per i primi giorni del nostro soggiorno a Marrakech.

Cercavamo qualcosa che fosse realmente tipico, per immergerci appieno nel loro mondo.

Il Riad Dar Jaguar è situato nel cuore della medina di Marrakech a solo 5 minuti a piedi da Piazza Djemaa el-Fna. Occupa un’antica fortezza e offre una bellissima terrazza all’ultimo piano, varie aree salotto e un patio con vasca immersione ad acqua fredda.

L’accoglienza è stata incredibile sin dall’aeroporto e dopo averci accompagnato al riad ci hanno dato il benvenuto con un tipico tè alla menta.

Tutte le camere e le suite sono decorate con eleganza in stile marocchino e la famiglia che lo gestisce questo riad è deliziosa e molto disponibile.

La nostra suite, The State of Grace, era incredibile: archi storici e pareti finemente intagliate a mano, un letto a baldacchino e una vasca da bagno di rame con piccolo balcone con vista sul cortile. Un vero piacere aprire le tende ogni mattina e guardare oltre il luminoso e silenzioso cortile, potevi ascoltare solo il suono degli uccelli! Una lussuosa suite, perfetta per le notti più magiche.

Il personale è così gentile da organizzare per i propri ospiti escursioni nel deserto, esperienza incredibile!

Ci manca già l’atmosfera di Marrakech e di questo posto.

___EN

We chose this riad for the first days of our stay in Marrakech.

We were looking for something that was really typical, to immerse ourselves fully in their world.

Riad Dar Jaguar is located in the heart of Marrakech’s medina just a 5-minute walk from Djemaa el-Fna Square. It occupies an old fortress and offers a beautiful rooftop terrace, various seating areas and a patio with a plunge pool.

After taking us to the airport with a transfer, they welcomed us in the best way by offering us a mint tea and then take us to our room.

All rooms and suites are elegantly decorated in Moroccan style and the family that runs it is delightful and very helpful.

Our suite, The State of Grace, was incredible: historic arches and hand-carved walls, a four-poster bed and a copper bathtub with a small balcony overlooking the courtyard. A real pleasure to open the curtains every morning and look beyond the bright and silent courtyard, you could only hear the sound of birds! 🙂 A luxurious suite, perfect for the most magical nights.

The staff are kind enough to organize desert tours for their guests, such an incredible experience!

We really miss Marrakech and this place.


Fairmont Royal Palm Marrakech The Leading Hotels of the World

Marrakech è uno di quei posti in cui la scelta dell’hotel vale la riuscita della vacanza perché è bellissima ma al tempo stesso molto caotica. Perciò dopo una giornata al caldo nel souk, quello che ci vuole è rilassarsi in un’oasi di pace in mezzo alla natura.

Il Fairmont Royal Palm Marrakech è l’hotel a 6 stelle che fa parte della collezione internazionale di The Leading Hotels of the World che abbiamo scelto per il nostro soggiorno a Marrakech.

Un albergo da capogiro, elegantissimo, con un servizio superaccurato e ogni possibile comfort, ma contemporaneamente il primo completamente ecofriendly nella Città Imperiale. Situato a sud di Marrakech, dista 25 minuti dal centro della città. L’hotel è diviso in diversi edifici che comprendono 134 suite e 10 ville indipendenti. Oltre alle incredibili palme che adornano le piscine esterne, ci sono oltre 4000 alberi di ulivo. L’area della reception è opulenta con tessuti pregiati, soffitti enormemente alti e una grande finestra che si affaccia sulla vista spettacolare.

Uno degli hotel più belli che abbia mai visto!

La Spa Clarins ricorda molto i riad: piena di luce, e con una grande piscina al centro mentre tutte intorno ci sono le cabine per trattamenti singoli di coppia.

Vi lascio agli scatti di questo incredibile hotel, sperando di farvi respirare un po di atmosfera marocchina..


Paris is always a good idea

L'ultimo viaggio del 2016 è stato Parigi, meta irrinunciabile se vuoi vivere a pieno l'atmosfera natalizia.

I mercatini che fanno da cornice agli Champs Elysees sono infiniti e ci si trova di tutto, dai souvenir al vin brulle da sorseggiare sotto il clima gelido della città, ai dolciumi tipici che invadono con i loro odori le strade e i cuori delle persone.

Sono partita con Air France.

Un must se vuoi sentire il clima francese non appena metti piede sull'aereo.

L'accento delle hostess, le divise e la cordialità ( erroneamente sottovalutata) ti preparano in un volo di sole 2 ore a vivere la Ville Lumière.

Laduree in aeroporto ti da il benvenuto, è la sosta obbligatoria.  Si può dire di non essere stati mai davvero in Francia se non si è mangiato almeno un macaroon sorseggiando una tazza di tè.

Credo che le foto valgano più di mille parole quindi vi lascio ad alcuni degli scatti realizzati in una città che rimane nel cuore di chi la vive anche solo per pochi giorni e che mette subito voglia di ritornarvi.

Un bacio e alla prossima

V.

Leggere di più


California with KLM

California: un sogno che si avvera!

Eccomi a raccontarvi del mio viaggio in California, un viaggio indimenticabile.

Avevo sempre sognato di visitare la California, poi, un giorno, è successo tutto per caso: io, Vanessa, Pierangelo e Alejandro abbiamo messo su un viaggio nel giro di nemmeno un mese e mi sono ritrovata a dover fare tutto di fretta, senza ragionarci troppo su, senza aver davvero mai avuto il tempo di realizzare.

Il nostro viaggio è stato reso possibile anche grazie al supporto di KLM, la compagnia aerea del gruppo Air France. Ho viaggiato con loro per la prima volta e devo dire che mi sono trovata davvero benissimo: un volo intercontinentale di 11 ore che sono letteralmente volate grazie al confort, all’intrattenimento e ai buoni snack che le hostess consegnavano ogni 2 ore! A fine volo, i passeggeri business, vengono viziati anche con dei piacevolissimi omaggi, come le delft blue house, delle casette tipiche olandesi di ceramica di delft con dentro il Bols, tipico liquore olandese, e una trousse viaggio, contenente gli essenziali da portare sempre dietro durante un volo.

Ma la cosa più comoda  al mondo è stata la possibilità di acquistare il biglietto direttamente su Facebook e Twitter ( prima compagnia al mondo ad averlo fatto!) e pagarlo poi anche con Paypal!  Sono una compagnia super social e la cosa mi piace parecchio ;)

Ma andiamo avanti, addentriamoci in questo viaggio in California. Siamo stati lì dal 10 al 21 giugno.

La nostra idea era quella di fare i primi 5 giorni sulla costa, al mare, per poi spostarci verso la città e quindi Los Angeles, West Hollywood e quella zona lì. Volevamo visitare anche la death Valley, in Nevada, e nonostante la distanza, abbiamo pensato che potevamo incastrarla benissimo tra le due  tappe, e così abbiamo fatto.

I primi 5 giorni eravamo in un residence in pieno stile americano a Marina del Rey, quartiere vicinissimo a Venice beach e Santa Monica. Abbiamo optato per questa zona in quanto cercando qua e là sul web, consigliavano di alloggiare qui piuttosto che a Venice, zona molto più tranquilla di giorno che di sera.

Ci siamo trovati benissimo perché ogni giorno raggiungevamo facilmente tutti i posti che ci eravamo prefissati nelle vicinanze ( ci muovevamo sempre in macchina, è consigliabile comunque affittarla perchè le distanze a LA sono molto grandi ).

Venice beach è bellissima, ho amato i murales che caratterizzano il quartiere, lo skate park, i negozi di tatuaggi, la distesa di spiaggia… tutto. Abbott Kinney Boulevard  è la principale via dei negozi di Venice e proprio lì, c’è uno dei miei ristoranti preferiti, Gjelina. Ci credete che ho mangiato una pizza buonissima che neanche in italia? :P

Le spiagge di Santa Monica, rese celebri dal telefilm Baywatch, mi hanno  lasciato a bocca aperta, insieme ai vialoni di palme, i negozi, il molo e le luci del Pacific Park, si proprio quello che è presente in miriadi di film/telefilm!
Tutta l’atmosfera che si respira li, credetemi, è unica.

Ci siamo rimessi in viaggio. 5 ore di macchina a bordo della nostra Dodge Journey con la radio sempre accesa, la destinazione questa volta era Las Vegas.

Siamo arrivati nel pomeriggio e dopo una sistemazione in hotel ( a Las Vegas gli hotel sono uno più bello dell'altro e si trovano anche a basso prezzo!) abbiamo fatto un giro della città… è davvero frenetica come la immaginavo! già dalle 5 del pomeriggio le strade sono affollate e i casinò non dormono mai.

Las vegas mi è piaciuta diversamente, forse mi è piaciuto più il fatto di averla vista che la città in se, niente a che vedere con quello che può lasciarti l’atmosfera ed il clima della California.

La mattina dopo ci siamo diretti verso il caldo entroterra, direzione deserto. Altre 2 ore di macchina solo per raggiungere la Death Valley, ma ne è valsa la pena. I colori delle montagne, il panorama e il senso di libertà che possono darti certi luoghi non hanno davvero paragoni.. sicuramente quel caldo lì non lo dimenticherò mai ahahah, potete immaginare!

La mattina dopo salutiamo Las Vegas per l’ultima tappa del nostro viaggio: Los Angeles.

Il nostro hotel era sulla Sunset blvd, a West Hollywood, anche questa zona centrale e comoda per raggiungere sia Beverly Hills che Los Angeles.

Rodeo Drive, la Walk of Fame, l’osservatorio di Griffith, il LACMA e Melrose Place sono solo alcuni dei posti che ho visitato e che sono riusciti a confermare il mio amore smisurato per questo posto.

Sarebbero ancora tante le cose da dire quindi preferisco lasciare a voi la parola ragazze! se state programmando un viaggio in California o se semplicemente avete delle curiosità a riguardo, scrivete pure qui nei commenti, mi farà piacere aiutarvi :)

Buona giornata!

Leggere di più


longines

First time at Roland Garros with Longines

A Parigi per il Roland Garros con Longines

Ecco che finalmente riesco a raccontarvi e a mostrarvi tutte le foto fatte a Parigi qualche giorno fa. Come avete visto sui social, sono stata due giorni lì in occasione del Roland Garros ospite di Longines, storica azienda svizzera produttrice di orologi lusso.

Non avevo mai assistito ad un match di tennis, nonostante io non sia poi esperta ed appassionata di questo sport, assistere ad una partita dal vivo assume un altro aspetto: riesci a sentire le emozioni dei tennisti e la loro forza fisica, come anche quella mentale. L'adrenalina nel campo è a mille nonostante sia più piccolo di come lo immaginavo.

Il primo giorno siamo andati a visitare il negozio Longines per la presentazione del nuovo orologio limited edition per il Roland Garros, dove come ospite c'era Steffi Graf, un'ex tennista tedesca considerata tra le migliori tenniste e atlete della storia.

Abbiamo avuto il piacere di conoscerla e scambiare quattro chiacchiere con lei: oltre ad essere una bellissima donna è una persona molto positiva ed in gamba.

Nel pomeriggio, prima del successivo evento insieme a tutta la crew, abbiamo scattato un po di foto al Trocadero. La Tour Eiffel riesce ad incantare sotto ogni luce e prospettiva. E' proprio vero, Parigi fa innamorare.

Abbiamo poi partecipato alla conferenza stampa con il vice direttore marketing di Longines dove abbiamo assistito ai sorteggi di alcune giocatrici giovanissime provenienti da tutto il mondo che si sarebbero poi scontrate in loco nei giorni a seguire.

Il giorno dopo ci hanno portato al villaggio di Roland Garros, e dopo aver visto un intero match a bordo campo insieme ad altri influencer provenienti da tutta europa, abbiamo pranzato e concluso lì la giornata prima di ripartire.

E' sempre bello poter avere la possibilità di fare esperienze interessanti e conoscere persone nuove.

Ringrazio ancora una volta di cuore Longines per avermi avuta lì con loro. <3

Leggere di più


Delsey, la mia compagna di viaggio

Delsey, la mia valigia limited edition per i 70 anni del brand

Buongiorno ragazze! come state? io vi scrivo dal treno, questa mattina sto andando a Milano per degli appuntamenti.

Come avrete visto, nell'ultimo mese è un viaggio continuo, mi muovo da una parte all'altra come non avevo mai fatto prima e questa freneticità mi porta ad essere stanca ma al tempo stesso elettrizzata e felice.

Dopo il viaggio a Siviglia, sono stata a Firenze per un bellissimo weekend di lavoro ospite a Villa San Michele, un prestigiosissimo hotel lusso di Belmond situato a Fiesole ( nel prossimo post ve ne parlerò in maniera più approfondita!)

Ho portato con me la mia nuova valigia Delsey, ormai mia fedele compagna di viaggio, azzurra come le più belle sfumature del cielo in pieno giorno.
Per chi non lo sapesse, Delsey, brand francese punto di riferimento mondiale del design e dell’innovazione nel mondo dei viaggi, quest'anno ha celebrato il suo 70° anniversario. Per festeggiare questa ricorrenza,  ha ideato tre nuove ed esclusive collezioni icona in edizioni limitate che, grazie al connubio di praticità e raffinatezza, rappresentano oltre 7 decenni di esperienza unica e un design innovativo.

Il modello in questione è HELIUM AIR 2, che potete tranquillamente trovare sul loro sito. E' disponibile in 3 varianti di colore ( light blue, purple e steel grey) ed in 5 dimensioni. Io ho scelto la classica dimensione media (70cm) perfetta per viaggiare comodi e leggeri in aereo e al tempo stesso abbastanza capiente da contenere tutto il necessario e oltre. E' davvero super! ;) Che ne pensate?

Vi mando un abbraccio e ci sentiamo sui social! Buona giornata!

Leggere di più